Kings Beach Residence

Quella sera di fine Ottobre 2013, ad attendermi all’aeroporto c’era un autista. 
Aveva in mano un cartello con scritto “Kings College”.
In quel cartello vidi tutte le mie aspettative. 
Era la mia prima vacanza-studio, la mia prima volta lontana dall’Italia. 
Tutto aveva un sapore completamente nuovo e affascinante.
Quando arrivai a Bournemouth era ormai tarda serata, 
così decisi di rimanere nel residence. 
Rilassarmi in quella che sarebbe stata la mia camera per più di un mese.
Il Kings Beach Residence mi colpì subito, 
sin dal primo momento che lo vidi sulla brochure: 
camera singola con bagno privato a soli 3 minuti di distanza dalla spiaggia, dall’oceano.
Per settimane, prima della partenza, 
ho immaginato tutte le passeggiate e 
tutte le foto che avrei fatto a quella spiaggia. 
Sapevo che era il residence giusto per me.

Non presi neanche in considerazione gli altri residence offerti, 
ne la possibilità di andare a vivere in una famiglia.

Avevo bisogno di libertà, dei miei spazi, di spensieratezza.
Vivere con altri studenti internazionali mi ha condotta a conoscere altre realtà, 
altre culture e modi di fare.
Mi ha spinta a parlare inglese, a provarci.
Le difficoltà erano tante, il mio inglese era veramente misero 
ma ero a Bournemouth per imparare, per migliorare.

L’inglese é la lingua dei viaggi ed io volevo impararne almeno le basi.

Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.